L’innesco è semplice. Gli occhi si incontrano in un posto qualunque, ma si trovano, si trovano nonostante qualunque cosa succeda intorno a loro o da qualunque altra parte nel mondo. Ci sono alcuni secondi di attesa, di crescente ascesa, talmente rapida che non si ha il tempo nemmeno per le vertigini.
Quei secondi in cui è chiaro come il sole, che per quelle due persone, a quel doppio paio di occhi, basterebbe un solo sguardo in comune per tutto il resto della vita.
L’ascesa è finita:
Fuochi d’artificio.